Clicca per più prodotti.
Nessun prodotto è stato trovato.

Crespi Bonsai Museum

Unico al mondo nel suo genere, a pochi chilometri da Milano, questo angolo d'Oriente perfettamente inserito nel mondo occidentale raccoglie una preziosa collezione di piante secolari, vasi e libri antichi.

Aperto il 26 maggio 1991, il Crespi Bonsai Museum è stato il primo museo permanente al mondo di bonsai. Situato a pochi chilometri da Milano, questo Museo è nato dalla determinazione di Luigi Crespi di offrire, a tutti coloro che si interessano di bonsai, ma anche a coloro che desiderano avvicinarsi a questa cultura, la possibilità di ammirare una preziosa collezione che comprende alberi che portano sulla loro corteccia i segni dei secoli trascorsi, vasi di grande pregio, fra cui spiccano contenitori per bonsai di epoca Qing, Tokugawa e Meij di eccezionale fattura, e libri antichi. La struttura del Museo in cemento e acciaio, abbinata a materiali naturali come l’ardesia e la pietra di barge, dà risalto ai magnifici esemplari esposti su tavoli di pietra e di legno, alberi che sono stati educati dai più famosi maestri giapponesi tra i quali Kato, Kawamoto, Kaneko, Kawahara, Ogasawara e altri. Il pezzo più significativo della collezione è senz’altro il millenario Ficus retusa Linn, collocato al centro di una pagoda.

Orari di apertura:
Per il Bonsai Shohin Festival, orario continuato sabato 23 e domenica 24 febbraio: 9.00-19.00
martedì - sabato 9.00-12.30 • 14.30-19.00
domenica: 9.30-12.30
lunedì: 14.30-19.00
Ingresso:
5,00 €
Gratuito per bambini sino a 12 anni e over 65 anni.
Su prenotazione è possibile organizzare visite guidate per singoli o gruppi.
Indirizzo:
Crespi Bonsai Museum
S.S. del Sempione, 37 • Parabiago (Mi) - Italy.

Scheda tecnica

  • Superficie: 600 mq c.a.
  • Materiali: cemento a vista, pietra naturale di Barge, acciaio, vetro.
  • Tavoli in ardesia (galleria esterno) - Tavoli in legno (galleria interno)
  • Sala dei vasi: racchiude vasi sia cinesi, sia giapponesi
    Epoche: Qing (1644-1735), Tokogawa (1615-1868), Meiji (1868-1912)
  • Angolo tokonoma: ricrea la nicchia espositiva della casa tradizionale giapponese
MuseoStoria1.jpg
MuseoStoria2.jpg

Login

Menu

Condividi

Crea un account per salvare

Accedi

Crea un account per utilizzare le wishlists

Accedi