Purchase a gift voucher

  

List of products by species Stewartia

Stewartia pseudocamelliaLa Stewartia pseudocamellia come bonsai

La Stewartia è caratterizzata da un elegante portamento eretto e da una fine ramificazione. La bella e lucente corteccia ramata e la ramificazione pulita e delicata, nonché lo spettacolo autunnale del suo fogliame, che trascolora in tonalità scarlatte e porpora, la rendono una specie molto interessante per la coltivazione a bonsai. Questi pregi, si uniscono a una delicata fioritura bianca (in giugno-luglio), che lascia successivamente il posto a dei bellissimi frutti autunnali che fanno capolino fra le foglie color rosso fuoco. La Stewartia monadelpha e la Stewartia pseudocamellia sono le specie che maggiormente si adattano all’arte bonsai. Questi esemplari si apprezzano soprattutto nel periodo invernale grazie alle qualità di tronco e corteccia. Gli stili più indicati sono l’eretto formale e quello a gruppo.

Esposizione

Collocare a mezzombra in estate, mentre in pieno sole durante gli ultimi periodi dell'anno. Proteggere dal gelo nei mesi freddi invernali.

Annaffiatura

Deve essere abbondante durante la stagione vegetativa ed è preferibile usare acqua corretta con Decalcificante della Linea Bonsan. Ridurre in inverno le annaffiature, mantenendo però il terreno costantemente umido: come le altre Theaceae a foglia sottile, la Stewartia non ama il terreno secco e le foglie avvizziscono in fretta.

Terreno

Il composto ideale è costituito da: 40% kanuma, 40% akadama, 10% fibra di cocco e 10% sabbia di fiume.

Rinvaso

Si applica ogni 2/3 anni in primavera, quando le gemme iniziano a gonfiarsi.

Potatura

È bene praticare la potatura dei rami in primavera, possibilmente in concomitanza al rinvaso.

Pinzatura

Pinzare continuamente i nuovi germogli a 1-2 foglie, tranne quando sia necessaria una crescita per lo sviluppo complessivo dell'albero. In estate si eliminano le foglie più ampie, mantenendo le più piccole presenti nelle zone interne. L'obiettivo principale comunque è togliere vigore alle estremità dei rami, per dirigerlo verso l'interno, in modo da aumentare la ramificazione, piuttosto che quello di accorciare gli internodi.

Avvolgimento

Il legno di questa pianta è piuttosto delicato, quindi, se diventa necessario applicare il filo, deve essere prima avvolto con della carta adesiva. Questa operazione può essere effettuata in qualsiasi momento dell’anno.

Concimazione

Alla fine della fioritura, dopo la potatura, somministrare Concime Stimolante Bonsan unito a Concime Organico Liquido Bonsan per 3 volte ad intervalli di 8-10 giorni. Negli altri periodi utilizzare il Concime Organico Liquido Bonsan ogni 15 giorni fino ad ottobre, oppure Bonsan Concime Solido Organico Hanagokoro ogni 15-25 giorni, escludendo il periodo di luglio e agosto. Due volte all'anno (in autunno e a fine inverno) somministrare Bonsan Concime Solido Organico Hanagokoro; 3-4 volte all'anno è opportuno intervenire anche con la Soluzione Curativa Minerale Bonsan. Per stimolare la radicazione, utilizzare Concime Fluido Organico Minerale con vitamine B Bonsan al posto del Concime Liquido Organico Bonsan.

Cure

Non è soggetta a particolari malattie o all’attacco di parassiti.

Login

Menu

Share

Create a free account to save loved items.

Sign in

Create a free account to use wishlists.

Sign in